Prova finale d’esame

INDICAZIONI GENERALI

Non ci sono scadenze per il superamento dell’esame e per la preparazione degli elaborati, video e relazione. Gli aspiranti operatori, in base anche all’esperienza fatta negli affiancamenti, alla stesura della scheda di autovalutazione e ai suggerimenti dei formatori, decideranno quando saranno pronti.

Tra la fine del corso e l’esame (che si terrà in apposite sessioni stabilite di anno in anno) potrà intercorrere il tempo necessario all’ampliamento delle proprie conoscenze e alla messa in atto di possibili azioni volte a colmare le principali lacune che ogni operatore in formazione avrà rilevato. Questo, in base alla esperienza di anni di formazione, dà la possibilità di iniziare ad operare in modo sicuro e professionale con il Metodo Cavalgiocare®.

PROGRAMMA DI ESAME
PER OPERATORE CAVALGIOCARE®

Scopo dell’esame è quello di valutare:

  1. le competenze acquisite nel corso di formazione e nelle successive esperienze fatte dagli allievi, anche su indicazione dei formatori, relativamente al metodo Cavalgiocare®
  2. se e in che modo i corsisti sono entrati “nello spirito di Cavalgiocare®” ed hanno messo in pratica i principi ispiratori del metodo sia sul piano etico sia sul piano didattico–operativo.
  3. le capacità equestri e le competenze necessarie a gestire incontri con bambini e cavalli.

Per venire incontro agli aspiranti operatori diamo la possibilità di realizzare un video, della durata massima di 10 minuti, presso la propria sede.
Il video si compone essenzialmente di due parti:

La PRIMA PARTE DEL VIDEO serve per la valutazione dei punti 1 e 2 sopra riportati e può contenere in base alle proprie disponibilità e capacità, i punti salienti di un incontro Cavalgiocare®. Non vogliamo giudicare le capacità degli allievi, ma il vostro modo di interagire con loro, con il cavallo e con gli attrezzi che avete a disposizione.

Il filmato deve mostrare a titolo indicativo:

  • La fase di gioco e di riscaldamento
  • L’uso di alcuni giochi attrezzi di cavalgiocare tipo palline veli rolla bolla e quant’altro
  • Il lavoro di preparazione e conoscenza del cavallo, che può anche prevedere una successiva fase di monta a pelo di massaggio o di giochi da terra a piacimento sempre in base alle vostre conoscenze
  • Una ripresa di volteggio di base che comprenda l’avvicinamento, la salita e una successione di semplici esercizi da fare eseguire da un bambino alla volta.

Nel caso che non abbiate ancora la possibilità di organizzare un vero e proprio incontro Cavalgiocare® potete concentrare il lavoro su uno o più aspetti del metodo e su come si sviluppano alcune abilità del bambino ad esempio l’equilibrio: i giochi da terra, gli attrezzi e i giochi con gli attrezzi per finire all’attività con il cavallo. Potete quindi farvi aiutare da nipoti, fratelli, figli di amici etc.

Questa parte di filmato deve essere accompagnata da una relazione che descriva cosa avete voluto dimostrare in particolare.

La SECONDA PARTE DEL VIDEO serve per la valutazione del punto 3 sopra riportato e deve contenere:

  • Una prima fase con il cavallo da terra
  • Una seconda fase con il cavallo alla longia in circolo alle due mani al passo e al trotto (qualora il vostro video non preveda una ripresa di volteggio con i bambini, far fare nel corso del lavoro alla longia degli avvicinamenti e alcuni elementari esercizi di volteggio ad un vostro collaboratore)
  • Una terza fase con il cavallo montato (possibilmente quello che volete utilizzare per Cavalgiocare®) così sviluppata: portare il cavallo nel maneggio, tondino o altro spazio adeguato, sellarlo (vogliamo vedere in modo chiaro come mettete la sella) possibilmente senza legarlo, mettere le redini o delle longhine alla capezza o altro, montare e fare almeno un giro di passo, uno di trotto e uno di galoppo; nelle andature di passo e di trotto fare dei cambiamenti di direzione, volte, tagliate etc. Fermarsi e smontare.

PROGRAMMA DI ESAME
PER OPERATORE CIRCOGIOCO CAVALGIOCARE®

Scopo dell’esame è quello di valutare:

  1. le competenze acquisite nel corso di formazione e nelle successive esperienze fatte dagli allievi, anche su indicazione dei formatori, relativamente al metodo Cavalgiocare®.
  2. se e in che modo i corsisti sono entrati “nello spirito di Cavalgiocare®” ed hanno messo in pratica i principi ispiratori del metodo sia sul piano etico sia sul piano didattico–operativo.
  3. le competenze necessarie a gestire incontri con bambini in diversi contesti utilizzando giochi e attrezzi proposti nel corso di formazione.

Per venire incontro agli aspiranti operatori diamo la possibilità di realizzare un video, della durata massima di 10 minuti, presso la propria sede, il video servirà per la valutazione dei punti sopra riportati e può contenere in base alle proprie disponibilità e capacità, i punti salienti di un incontro Cavalgiocare®. Non vogliamo giudicare le capacità degli allievi, ma il vostro modo di interagire con loro, e con gli attrezzi che avete a disposizione.

 


LINKS UTILI: